Home Page Category

escher-mani-che-disegnano
COMUNICATO STAMPA – A nome dell’Associazione Nazionale Libera Uscita Onlus (Associazione laica e apartitica per il diritto a morire con dignità), e come suo referente per la regione Puglia, esprimo la massima soddisfazione per la delibera di C. C. della città di San Severo che istituisce finalmente, a quasi un anno dalla realizzazione della legge n. 219 del 2017 (http://www.trovanorme.salute.gov.it/norme/dettaglioAtto?id=62663) il registro delle D.A.T. (Norme in materia di consenso informato e di disposizioni anticipate di trattamento) nel nostro comune. La legge sancisce in maniera inoppugnabile l’applicazione dell’articolo 32 della CostituzioneRead More
SS
  Cure palliative  Terapia del dolore  Testamento Biologico   Cosa prevedono le nuove norme della legge del 22 dicembre 2017?   Giovedì  15 Febbraio  2018 ore 20,30 presso sala polivalente  di via Viterbo 80  Modena   Ne parliamo con: Dr. Léon Bertrand  Segretario Ass. Libera-Uscita Onlus Dr.ssa Maria Laura Cattinari  Presidente Ass. Libera-Uscita Onlus   LA PARTECIPAZIONE E’ LIBERA E GRATUITA Iniziativa inserita nel progetto Associazioni in Rete Quartiere 3 Iniziativa promossa dal Comitato Anziani e Orti S.Agnese  S.Damaso Via Viterbo 82  Tel/fax 059372698 E-mail santagnesesandamaso@ancescao.modena.it  Read More
3172931165_158f8b373c
La prima, l’abbiamo già da anni, è la legge 38 del 2010 sulle “Cure palliative e la terapia del dolore”. Cure palliative che hanno come fine quello di assicurare alla persona, affetta da patologia inguaribile, la miglior qualità di vita possibile  e che prevedono, se c’è il consenso della persona, la sedazione continua profonda quando i sintomi sono refrattari ad altri interventi.  Purtroppo questa buona legge, che inserisce nei LEA (livelli essenziali d’assistenza) le cure palliative domiciliari h24,  è, ancor oggi, applicata solo a macchia di leopardo. Molto resta ancoraRead More
IMG_4382
Grande interesse e partecipazione di pubblico per il Convegno Nazionale organizzato a Modena dall’Associazione Libera Uscita O.N.L.U.S. (8 aprile 2017, MODENA – SALA ULIVI, Viale Ciro Menotti 137)         Programma: 15:00 Registrazione partecipanti APERTURA DEI LAVORI Presiede: Rossana Cecchi (Docente  di Medicina Legale, Università di Parma – Ass. Libera-Uscita ONLUS) 15:20 Saluti Istituzionali, Comune di Modena 15:30 Introduzione della Presidente di Libera-Uscita, Maria Laura Cattinari I  SESSIONE 15:50 Beppino Englaro (Socio Onorario Ass. Libera-Uscita ONLUS): Autodeterminazione terapeutica: diritto fondamentale della Persona 16:10 Franco Toscani (Socio Onorario Ass.Read More
imagesIL89BWYN
pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 65 del 19 marzo 2010 È la legge che ha inserito nei LEA (livelli essenziali d’assistenza) del S.S.N. le cure palliative domiciliari h24. Le Cure palliative hanno come fine quello di assicurare alla persona, affetta da patologia inguaribile, la miglior qualità di vita possibile. La legge prevede, tra l’altro la possibilità di ottenere la sedazione continua profonda quando i sintomi sono refrattari ad altri interventi. Di tale possibilità si sono avvalsi, tra i tanti, Carlo Maria Martini e, più di recente, Marina Ripa di Meana,Read More
260px-Napoli_-_Palazzo_Serra_di_Cassano_(ingresso)
di Francesco Porcellati, Responsabile Territoriale di Libera-Uscita per la regione Campagna In rappresentanza di Libera Uscita ho partecipato venerdì 20 maggio u.s. al convegno sul tema “Il  fine vita, questioni di bioetica e di diritto” tenutosi a Napoli presso l’Istituto Italiano di Studi Filosofici. Relatori erano i docenti dell’Università di Napoli Lorenzo Chieffi (Diritto Pubblico Generale),   Salvatore Prisco (Istituzioni di Diritto Pubblico) e Rossella Bonito Oliva (Scienze Umane e Sociali) e i giuristi Maurizio de Tilla (avvocato civilista, patrocinante in Cassazione) e Lucio Militerni (ex magistrato di Cassazione). L’evento eraRead More
20151021_105824
  Mercoledì 21 ottobre 2015, il “Comitato Articolo 32 per la Libertà di Cura”, di cui fanno parte Arci, Anpi, Associazione Libera Uscita ONLUS, Auser, Cgil Modena, Federconsumatori, Uaar, Udi e Università per la Libera età Natalia Ginzburg in una Conferenza Stampa presso la sede della Regione Emilia Romagna,  ha annunciato il compimento della raccolta firme, in calce alla Petizione Popolare per l’istituzione di un Registro Regionale dei Testamenti Biologici e successivamente, ha provveduto al deposito delle firme raccolte. Maria Laura Cattinari, presidente dell’Associazione Libera Uscita ONLUS, a nome  del Comitato, ha illustrato le ragioniRead More
piantina-2015-1024x781
raccogliamo le firme per la PETIZIONE POPOLARE al Consiglio Regionale dell’Emilia Romagna per l’inserimento del TESTAMENTO BIOLOGICO nella tessera sanitaria elettronica. SETTEMBRE 2015 Martedì 8, ore 20:00-23:00 (Raffaella, Sergio) Accanto al ristorante “Vignola”, di fronte allo stand dell’Avis   Venerdì 11, ore 20:30-23:30 (Annamaria, Enrico, Erica, Leon, Nicoletta) All’ingresso del “Palaconad”   Sabato 12, ore 19:00-23:00 (Annamaria, Leon, Maria Laura, Nicoletta) Accanto al ristorante “Vignola”, di fronte allo stand dell’Avis   Domenica 13, ore 19:30-21:30 (Enrico, Sergio) Accanto al ristorante “Vignola”, di fronte allo stand dell’Avis   Martedì 15, oreRead More
Legiferare l'EFFIMERO
Legiferare sull’EFFIMERO. Il testamento biologico e la nutrizione artificiale. Quali possibilità tra vita e morte? In occasione della Festa della Repubblica Italiana ha luogo la terza tavola rotonda di EFFIMERIA dedicata al tema dei diritti nel fine vita. Ci si concentrerà, sulla possibilità e sulla legittimità o meno del nutrimento artificiale in particolari condizioni di fine vita. L’introduzione del dibattito è affidata a Mario Riccio, affermato medico anestesista e rianimatore, componente del Consiglio Direttivo della Consulta di Bioetica di Milano, componente del Consiglio Generale dell’Associazione “Luca Coscioni” di Roma, protagonistaRead More
In merito alle recenti notizie comparse sulla stampa nazionale (Corriere della sera.it, Stampa.it, Repubblica.it del 15 febbraio 2013) in riferimento al documento formulato dall’Ordine Nazionale del Medici francese dell’8 febbraio (“Fin de vie, assistance a mourir”) la SICP puntualizza come, ancora una volta, venga utilizzata una terminologia clinica e bioetica impropria per parlare dei problemi del fine vita; in particolare si crea una notevole confusione fra eutanasia e sedazione terminale/palliativa. Peraltro, anche il testo originale adottato dall’Ordre National des Medicins dà adito a dubbi interpretativi per l’ambiguità dei termini utilizzatiRead More