Posted On 26 giugno 2017 By In NOTIZIE With 225 Views

Lussemburgo: l’Associazione per il diritto a morire con dignità (ADMD) ha scelto di cambiare nome. Si chiamerà: “Ma volonté, mon chemin”.

Riceviamo dall’ADMD belga e volentieri pubblichiamo l’informazione seguente, che riguarda l’ADMD del Lussemburgo, che assume particolare valore per le associazioni italiane impegnate in vari modi nel fine-vita. Cominciando da noi stessi: “Associazione Libera Uscita Onlus”, proseguendo con”Associazione Luca Coscioni per la libertà della ricerca scientifica”, “Consulta di bioetica onlus” e tante altre che svolgono da anni una azione sicuramente meritoria ma che gioverebbe di un titolo univoco.

L’Association pour le Droit de Mourir dans la Dignité a choisi de changer de nom. Elle se nomme désormais “Ma volonté, mon chemin” (“Mäi Wëllen, mäi Wee”).

L’Associazione per il diritto a morire con dignità ha scelto di cambiare il suo nome. Si chiama ora “La mia volontà, il mio cammino”.

Non esiste una definizione per l’idea di “morte con dignità”, ha detto Sabato mattina alla RTL Jean-Jacques Schonckert, presidente della ADMD-L.  Ognuno dovrebbe essere libero di prendere una decisione, e il percorso scelto deve essere rispettato.

C’è  attualmente ancora un grande tabù, e quindi una mancanza di informazioni per quanto riguarda le cure palliative e l’eutanasia, che il signor Schonckert denuncia con molto rammarico. Tuttavia, alcuni sforzi sono stati fatti in questo settore. Il Ministero della Salute ha istituito l’anno scorso una  piattaforma “End of Life”, sulla quale gli attori si possono incontrar e discutere.

Non dobbiamo dimenticare che la morte è in generale  un argomento difficile da affrontare nella nostra società, nella quale è solo questione di “anti-ageing” e forse presto di  “anti-morire”. Nessuno vuole morire, e la nostra società sembra aver deciso di ignorare la morte.

Eppure è molto importante  certificare per iscritto mentre si è in vita se si vuole essere aiutato a morire o no.  Le “disposizioni di fine- vita” esistono proprio  per consegnare la volontà della persona  che le scrive e farle rispettare all’occorenza.

E’ proprio allo scopo di meglio  informare e coinvolgere le persone che  l’associazione per il diritto a morire con dignità ha cambiato il proprio nome in “La mia volontà, il mio cammino”.  Un nuovo sito web (mwmw.lu) che raccoglie le informazioni necessarie è stato istituito. Si possono trovare informazioni  sulle procedure da rispettare e le istruzioni per la scrittura di un testamento di  fine- vita.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *