Recent Posts

Libera Uscita è un’associazione di volontariato laico che promuove la Dignità nel fine vita nella convinzione, iscritta nella sua stessa denominazione, che la Libertà di scelta fra diverse opzioni di fine vita ne costituisca il cardine. Muovendo dall’assunto che la Libertà di scelta andasse salvaguardata il anche durante la Pandemia Covid-19, Libera Uscita ha pubblicato nel marzo 2021 una ‘Dichiarazione ai Curanti in caso di affezione da Coronavirus’ supponendo che alcuni malati, già molto avanti negli anni o con malattie pregresse, affetti da Covid-19 nella sua forma più grave, non avrebbero desiderato essere ricoverati in terapia intensiva, preferendo essere accompagnati dolcemente alRead More
Alle Socie ed ai Soci dell’Associazione Nazionale Libera-Uscita OdV (Organizzazione di Volontariato)   Come molt* di Voi già sanno quest’anno abbiamo il piacere di essere presenti al prossimo Festival Filosofia per fornire, alle Persone che vorranno incontrarci, informazioni concrete su come stendere le proprie DAT (disposizioni anticipate di trattamento cioè Testamento Biologico) e dar loro valore legale.   Per chi lo volesse sarà  pure possibile sottoscrivere il Referendum per la depenalizzazione dell’Eutanasia, promosso dall’Associazione Coscioni con il sostegno anche della nostra Associazione. Di seguito indicazione di dove trovarci ed inRead More

Posted On Agosto 3, 2021By RedazioneIn ARTICOLI, Home Page

Fine Vita: la battaglia infinita

Video dell’incontro tenutosi il 29 luglio scorso incollaborazione con ArciAtea Fine vita: la battaglia infinita – video   Qui il testo  completo della relazione di Filippo D’ambrogi, parzialmente presentato nel dibattito. Documento: Fine Vita Battaglia InfinitaRead More

Posted On Maggio 30, 2021By RedazioneIn ARTICOLI, COMUNICATI

Samantha D’Incà come Eluana Englaro

Davanti alla tragica vicenda di Samantha D’Incà, la giovane donna di trent’anni che dopo un banale incidente si trova da sei mesi in uno Stato Vegetativo che mai e poi mai avrebbe accettato di subire, ci troviamo tristemente a ripetere: le Leggi non basta averle, occorre farle vivere, occorre farle conoscere ed applicarle. La famiglia è ricorsa al Giudice tutelare per ottenere ciò che Samantha avrebbe voluto: il distacco da quell’alimentazione artificiale che la tiene in vita contro la sua volontà ormai da sei mesi ma il Giudice ha ritenutoRead More
Riceviamo e volentieri pubblichiamo l’articolo* di Beatrice Bevilacqua, studentessa presso l’Istituto tecnico Aldini Valeriani indirizzo informatico di Bologna, appassionata ai media, alla vita giornalistica e al tema dell’eutanasia, circostanza tanto più straordinaria quanto più l’autrice è appena maggiorenne. La legalizzazione dell’eutanasia le interessa non per essere stata coinvolta in una esperienza diretta, ma in quanto l’affascina il tema della morte in rapporto al libero arbitrio dell’individuo. Ritenendo che questo sia un grande passo avanti nella maturità e nella consapevolezza di una persona tanto giovane, “Libera uscita” è lieta di accogliereRead More

Posted On Maggio 22, 2021By RedazioneIn ARTICOLI, Home Page, VIDEO

Eutanasia: crimine o diritto civile

Micromega ha ospitato un interessante amichevole confronto fra il suo direttore, Paolo Flores D’Arcais, e l’Arcivescovo di Bologna Mons. Matteo Zuppi dal titolo “Eutanasia: crimine o diritto civile”  Read More

Posted On Maggio 17, 2021By RedazioneIn LIBRI

“Oltre ogni cosa” di Claudio Volpe

Segnalazione editoriale Perché è solo l’amore che merita di starci accanto fino alla fine. Il resto non conta. La trama – Alba è un’affermata pianista romana e Pietro, suo marito, è professore universitario di fisica. Cercano da tempo di concepire un figlio, il quale però sembra non voler venire al mondo. Durante un litigio in auto Alba e Pietro hanno un incidente devastante che lascia indenne Pietro, ma la sua compagna rimane completamente paralizzata. Alba vorrebbe morire e più volte chiede invano al marito di aiutarla a porre fine allaRead More

Posted On Maggio 17, 2021By RedazioneIn LIBRI

“A volte accade che” di Elena Giordano

Segnalazione Editoriale Buonasera, vorrei presentarvi il mio romanzo, pubblicato di recente con le Officine Editoriali da Cleto, dal titolo “A volte accade che”, con postfazione di Mina Schett Welby, che non ringrazierò mai abbastanza per il suo supporto. Il tema affrontato nel libro è la libertà che ognuno deve avere per decidere cosa è dignitoso o meno per sé stesso, nella delicata fase del fine vita. Accompagno il lettore nel mondo di Alice, una giovane studentessa che vive a Roma e che si innamora di Edoardo; condividono le stesse passioniRead More
Il Direttivo Nazionale dell’Associazione Libera Uscita, nella sua riunione del 30 Aprile scorso,  esaminato il quesito referendario per la parziale abrogazione dell’art. 579 del codice penale, ha deciso di sostenere l’iniziativa per le seguenti ragioni: Il quesito corrisponde alle convinzioni dell’Associazione Libera Uscita in favore della revisione della predetta norma quale segno di avanzamento dei valori sia di umanità che di esercizio del diritto di scelta da parte della Persona irrimediabilmente sofferente. Ricorda che già nel 2004 l’ Associazione Libera Uscita promosse un ddl, depositato in Senato, prima firma Sen.Read More

Posted On Aprile 30, 2021By RedazioneIn ARTICOLI, COMUNICATI, Home Page

Un altro passo avanti

La sentenza della Corte d’Appello di Genova che ha mandato assolti Mina Welby e Marco Cappato rappresenta un altro passo avanti nel rispetto della volontà della persona sofferente. Davide Trentini, 53 anni, da quasi trenta affetto da sclerosi multipla, è stato aiutato a morire in Svizzera accompagnato da Mina e Marco che, al ritorno si sono autodenunciati, passibili di condanna per l’art. 580 c.p., secondo comma “aiuto al suicidio”, era il luglio 2017.  Nel Dicembre 2019 una sentenza, la 242,  della Corte Costituzionale apre una finestra di non punibilità perRead More
Skip to content