Home Page Category

Gruppo Assembleare Emilia-Romagna Coraggiosa Ecologista Progressista Bologna, 21 maggio 2020 Alla Presidente dell’Assemblea legislativa SEDE INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA Premesso che a seguito dell’istituzione della Banca Dati Nazionale delle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT), Istituto previsto dalla Legge 219/2017, in questi giorni, dagli Uffici d’Anagrafe dei Comuni, giunge ai cittadini la comunicazione che si sta provvedendo alla trasmissione delle DAT alla Banca Dati Nazionale. Evidenziato che in un primo momento, sarà inviato nome del Disponente e del Fiduciario e che, solo a seguire, sarà inviata la copia scansionata del documentoRead More
Al Ministro della Salute On. Roberto Speranza Modena 29 Maggio 2020 Signor Ministro, abbiamo apprezzato e La ringraziamo per aver provveduto all’istituzione della Banca Dati Nazionale delle Disposizioni Anticipate di Trattamento (DAT), Istituto previsto dalla Legge 219/2017. In questi giorni, dagli Uffici d’Anagrafe dei Comuni, giunge a* cittadin* la comunicazione che si sta provvedendo alla trasmissione delle DAT alla Banca Dati Nazionale. Si precisa che, in un primo momento, sarà inviato nome del Disponente e del Fiduciario e che, solo a seguire, sarà inviata la copia scansionata del documento stesso.Read More
Il Ministero della Salute ha provveduto all’istituzione della Banca Dati Nazionale delle Disposizioni Anticipate di Trattamento (DAT), secondo quanto previsto dalla Legge 219/2017. In questi giorni, dagli Uffici d’Anagrafe dei Comuni, giunge a cittadine e cittadini la comunicazione che si sta provvedendo alla trasmissione delle DAT alla Banca Dati Nazionale. Prima il nome del Disponente e del Fiduciario e, solo a seguire, sarà inviata copia scansionata del documento stesso. Purtroppo, apprendiamo che verrà comunicato solo il nome del Fiduciario e non anche quello del Fiduciario supplente pur se nominato. Mentre,Read More

Posted On Febbraio 4, 2020By RedazioneIn Home Page, LIBRI

La Bioetica in Italia

Negli ultimi trent’anni le questioni legate all’ordinamento familiare, al nascere, al curarsi e al morire, sono state oggetto in Italia di un confronto che ha visto contrapporsi frontalmente la cultura cattolica e la cultura laica. Il libro “La Bioetica in Italia” di Sebastiano Serafini, docente di Teologia Morale e Bioetica presso l’Istituto Teologico Marchigiano, offre una puntuale ricostruzione storica di questo scontro, delineando con esemplare chiarezza lo sfondo concettuale delle posizioni in campo. La tesi centrale sostenuta dall’autore è che il rinnovamento teologico-morale prodotto dal Concilio Vaticano II potrebbe offrireRead More
E’ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto del Ministero della Salute che istituisce dal primo febbraio il Registro Nazionale delle Disposizioni Anticipate di Trattamento (DAT) Di seguito il Link al DECRETO 10 dicembre 2019, n. 168 pubblicato in Gazzetta Read More

Posted On Gennaio 13, 2020By RedazioneIn COMUNICATI, Home Page

Comunicato stampa – Giovanni Custodero

Apprendendo della morte di Giovanni Custodero, avvenuta a sei giorni di distanza dalla sua scelta di ricorrere alla sedazione palliativa profonda continua, l’Associazione Libera Uscita esprime commossa gratitudine al giovane “guerriero sorridente” per aver reso pubblica la sua dolorosa decisione. Giovanni sarà ricordato non solo per aver affrontato e combattuto fieramente la malattia, ma anche per il suo decisivo contribuito alla conoscenza di una scelta di fine vita, la sedazione palliativa profonda continua, adottabile in determinate condizioni, quando matura il proposito – per usare le sue parole – “di nonRead More
L’après-midi sera courte di Nadia Geerts, L’Harmattan, Parigi 2018 e La mère morte di Blandine de Caunes, Stock, Parigi, 2019. Le due autrici narrano come hanno gestito gli ultimi tempi di vita delle proprie madri: la prima, Nadia Geerts, in Belgio, in modo trasparente e con minima ansia e sofferenza, perché da ormai 20 anni la legge consente il ricorso all’eutanasia mentre la seconda, Blandine de Caunes, in Francia, in modo drammatico poiché la madre, Benoite Groult, famosissima e celebrata scrittrice femminista e sostenitrice della causa dell’autodeterminazione nel fine vitaRead More
C O M U N I C A T O      S T A M P A L’assoluzione di Marco Cappato è oggi salutata come un fatto quasi scontato in un Paese la cui la domanda di libertà nel fine-vita è stata alimentata e sostenuta, nel corso degli anni, da diversi soggetti e Associazioni laiche di cui Libera Uscita è fiera di rappresentare parte attiva. Ma l’aspetto determinante dell’assoluzione di Marco Cappato sta nel fatto di essere conseguenza diretta di una sentenza della Corte Costituzionale, strategicamente perseguita con lucidità e coraggio,Read More
La rivista scientifica francese ‘Journal International de Mèdicine’ ha recentemente pubblicato un articolo che riteniamo possa interessare visto che la Francia dispone di una legislazione sul fine-vita simile alla nostra, che non prende in esame l’aspirazione di alcune persone anziane “sazie di vita” di concludere liberamente la propria vita quando ritenuta esistenzialmente compiuta. Qui di seguito la traduzione dell’articolo in questione.   Traffico di Pentobarbital: le associazioni pro-eutanasia divise Parigi, 11 dicembre 2019 In ottobre la gendarmeria ha smantellato la tratta di pentobarbital, un barbiturico acquistato su Internet per suicidarsi.Read More
l’11 dicembre si è svolto nelle aule del Parlamento Europeo di Bruxelles il Convegno Biennale della Associazione Europea “Right to die whith Dignity Europe”, con la presenza di numerose Associazioni europee tra cui LIBERA USCITA, dal titolo: TOWARDS A WORTHY END OF LIFE FOR EVERY EUROPEAN (VERSO UN FINE VITA CON DIGNITA’ PER OGNI EUROPEO). La Conferenza, dedicata all’atleta paraplegica belga Marieke Velvoort , al mattino ha visto le relazioni sui tre casi di accompagnamento di fine vita. Il primo è quello dell’atleta citata, raccontato dalla sua mental coach LieveRead More
Skip to content