Associazione Libera Uscita in merito al testo sul “fine vita” approvato alla Camera e ora al vaglio del Senato.

L’Associazione nazionale Libera Uscita valuta il testo approvato dalla Camera sul fine vita l’inizio di un percorso che richiederà in futuro senz’altro ulteriori interventi legislativi di miglioramento e completamento. Il testo approvato rappresenta però un primo significativo passo avanti poiché riconosce, anche se solo in casi eccezionali, persone dipendenti da sostegni vitali, il diritto di essere aiutati a morire.

E’ stata annunciata la ripresa dei lavori, nelle Commissioni Giustizia e Sanità del Senato, dopo la pausa pasquale.

Davvero  non è possibile prevedere se ci sarà in Senato una maggioranza a sostegno del testo approvato dalla Camera e tanto meno una maggioranza che lo migliori. La nostra Associazione auspica comunque che il testo diventi  legge. Una sua modifica riporterebbe la competenza alla Camera con una nuova incertezza sulla possibilità di avere una legge entro la legislatura in corso. Si porrà l’esigenza di miglioramento nella nuova legislatura, procedendo con una progressione impegnativa ma necessitata dalle posizioni politiche attuali presenti nel Parlamento.

Il Consiglio Direttivo

Maria Laura Cattinari  –  Mauro Scarpellini  –  Léon  Bertrand  –  Rino Tripodi  –  Luciano Visco

13 Aprile 2022

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Skip to content