Bologna, mercoledì 21 ottobre 2015 – depositate le firme della Petizione Popolare per l’istituzione di un Registro Regionale dei Testamenti Biologici

 

Mercoledì 21 ottobre 2015, il “Comitato Articolo 32 per la Libertà di Cura”, di cui fanno parte Arci, Anpi, Associazione Libera Uscita ONLUS, Auser, Cgil Modena, Federconsumatori, Uaar, Udi e Università per la Libera età Natalia Ginzburg in una Conferenza Stampa presso la sede della Regione Emilia Romagna,  ha annunciato il compimento della raccolta firme, in calce alla Petizione Popolare per l’istituzione di un Registro Regionale dei Testamenti Biologici e successivamente, ha provveduto al deposito delle firme raccolte.

Maria Laura Cattinari, presidente dell’Associazione Libera Uscita ONLUS, a nome  del Comitato, ha illustrato le ragioni e gli scopi della Petizione che chiede, in particolare, al Consiglio Regionale di dare mandato alle singole ASL territoriali di  inserire sulla Tessera Sanitaria elettronica, e/o sul Fascicolo Sanitario Elettronico, i Testamenti Biologici (direttive anticipate di volontà sulle cure) redatti e depositati dalle/dai cittadine/i.

Inoltre, gli esponenti del Comitato, hanno ringraziato i numerosi Consiglieri Regionali intervenuti, tra cui Antonio Mudolo,  Massimo Iotti, Luciana Serri, Luca Sabattini e gli Assessori Emma Petitti e Massimo Mezzetti, che, a titolo personale, hanno espresso il proprio sostegno alla petizione, e assunto l’impegno a promuoverne l’iter in sede legislativa.

20151021_10570320151021_110435

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *